Ex Ilva, fumata bianca al tavolo con Mittal: «C'è l'accordo di base»

I negoziati proseguiranno fino a gennaio 2020, nel frattempo è stata chiesta la proroga delle misure avanzate dai commissari

C’è l’accordo di base con ArcelorMittal per continuare le trattative per l’acquisizione di Ilva: i vertici del colosso dell’acciaio hanno annunciato di avere firmato un accordo «non vincolante» con i commissari Ilva nominati dal governo, patto che costituisce la base per continuare le trattative riguardanti il piano industriale, incluso un investimento azionario da parte di un ente partecipato dal governo.

Il nuovo piano industriale, fanno sapere da ArcelorMittal, prevede investimenti in tecnologia verde da realizzarsi anche attraverso una nuova società finanziata da investitori pubblici e privati. I negoziati proseguiranno fino a gennaio 2020. 

Nel frattempo, nel corso dell'audizione che si è tenuta venerdì, i commissari Ilva e AMInvestCo - la cordata cui fa riferimento ArcelorMittal - hanno chiesto un ulteriore rinvio fino alla fine di gennaio 2020 della richiesta delle misure provvisorie avanzate dagli stessi commissari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

Torna su
GenovaToday è in caricamento