Genova e la possibilità di diventare un’importante città finanziaria italiana

Genova è uno dei porti principali da cui passano le materie prime, che ha nel suo cuore economico finanziario il sistema portuale, il primo in Italia e tra i primi del Mediterraneo

Se volessimo individuare la più importante città economico finanziaria d’Italia, tutti indicheremmo Milano. In effetti la città del Pirellone è la più importante perché è qui che ha sede la Borsa Italiana ed è qui che troviamo il “quartier generale” delle maggiori banche italiane, così come delle società finanziarie e di consulenza. La città si classifica prima tra le italiane (48a al mondo) anche nel Global Financial Centres Index 26 (GFCI 26), indice con cui si analizza il potere finanziario delle maggiori città del pianeta. Milano, però, non è l’unica ad avere un potere economico finanziario in Italia: altre città lungo lo stivale hanno una propria forza economica data dalla presenza di banche locali e dagli agglomerati industriali che lì si sviluppano. Roma, ad esempio, secondo l’indice GFCI 26, si classifica come la seconda città italiana (69a al mondo) nel 2019. La società di ricerche di mercato Nomisma, dal canto suo, ha realizzato una classifica delle città italiane finanziariamente più appetibili, dalla quale si evince che tra le maggiori città che attraggono investitori possiamo annoverare anche Firenze, Bologna, Torino, Udine, Trento, Parma, Pisa e Genova.

Dagli investimenti nelle città al trading

Le grandi città come Milano o Roma, quindi, attraggono investimenti finanziari che diventano lucrativi per l’industria e più in generale apportano sviluppo all’intero tessuto economico locale. I capitali attratti dalle grandi città, inoltre, sfociano sempre più spesso nel trading finanziario come parte integrante dell'attività imprenditoriale, vedasi Milano, dove sono numerose le imprese residenti che contemporaneamente sono quotate in Borsa. L'integrazione tra l'attività imprenditoriale e il trading si è diffusa molto negli ultimi anni anche in Italia dove i piccoli investitori sono sempre più coinvolti per vari fattori che ne facilitano l'ingresso, come la diffusa presenza di piattaforme e conti demo di trading  con cui l’utente può apprendere le tecniche di base prima di cimentarsi nel mondo finanziario reale. Inoltre è l'interesse nei confronti di specifici mercati ad attrarli, tra essi troviamo il forex dedicato alle valute straniere, le azioni delle società italiane quotate in Borsa e il mercato delle materie prime importate ed esportate dal suolo italiano, come quelle che passano attraverso la città di Genova.1_CITTA-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Genova tra le città finanziarie più importanti d’Italia

Genova, come detto, è uno dei porti principali da cui passano le materie prime, che ha nel suo cuore economico finanziario il sistema portuale, il primo in Italia e tra i primi del Mediterraneo. Nel porto di Genova si assiste ogni giorno, concretamente, allo scambio economico che avviene tra l’Italia e i Paesi esteri grazie al transito di enormi volumi di merci e materie prime importate ed esportate da ogni dove. Con i lavori di potenziamento del porto in corso d’opera, si aprirà una nuova stagione di crescita: dal 2022 potrà infatti attraccare una nuova classe di navi da crociera molto più grandi con conseguente maggiore afflusso di turisti. Non più solo porto commerciale quindi, ma anche turistico. Il settore bancario con i suoi investimenti è naturalmente protagonista e, dopo una battuta di arresto da parte del Gruppo Carige, il tutto è in ripresa con un nuovo piano strategico da completare entro il 2023. Non dimentichiamo infine PerGenova, il progetto del nuovo ponte di Renzo Piano che sostituisce il Morandi e che sarà energeticamente autosufficiente e tecnologicamente molto avanzato, segnando per la città, ma anche per l’Italia intera, una svolta economico-finanziaria ancora tutta da scrivere.2_GENOVA-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento