menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaslini Genova: nuova cura emorragia cerebrale prematuri

La cura all'emorragia cerebrale nel bambino estremamente prematuro ha un nuovo alleato messo a punto dall'equipe dell'unità operativa di Neurochirurgia del Gaslini diretta dal professor Armando Cama

Genova - La cura all'emorragia cerebrale nel bambino estremamente prematuro ha un nuovo alleato messo a punto dall'equipe dell'unità operativa di Neurochirurgia del Gaslini diretta dal professor Armando Cama. si tratta di una nuova tecnica, presentata per la prima volta durante il Congresso internazionale sulla diagnosi e le cure all'avanguardia in Europa per i bambini prematuri (One day on intraventricular haemorrhage of preterm babies) presso il Centro internazionale Studi e Formazione (Cisef) dell'Istituto Gaslini di Genova.

La nuova tecnica si basa su un sistema miniaturizzato composto da una vite di 15 millimetri detta newborn skull miniscrew applicabile al cranio in maniera transitoria ma per lunghi periodi, che ha la caratteristica di essere a perfetta tenuta stagna.


La sopravvivenza dei nati pretermine «ha registrato enormi progressi ed è oggi intorno al 50%, comportando un parallelo aumento dell'emorragia intraventricolare che si verifica nel 40% dei casi», ha spiegato Luca Ramenghi, direttore dell'unità operativa di Patologia e terapia intensiva neonatale del Gaslini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento