Foum Ambrosetti, con il covid Liguria peggiorata meno di altre regioni

In Liguria occorre completare le opere infrastrutturali programmate e valorizzare il patrimonio territoriale. Sono alcuni aspetti emersi durante la presentazione del Rapporto 2020 a Palazzo Ducale

Si è svolta oggi a Genova la quarta edizione del Forum Liguria 2022, per la prima volta in modalità phygital. L'evento, organizzato con Regione Liguria, è stata l'occasione per presentare le principali evidenze del Rapporto 2020 e i tre ambiti che comporterebbero importanti impatti socio economici per la Liguria, guidandone la ripartenza: completamento delle opere infrastrutturali programmate, valorizzazione del patrimonio territoriale, attuazione del modello Liguria 5.0. Senza dimenticare di sottolineare le lezioni dell'emergenza covid-19, l'importanza del rilancio del turismo e dell'economia del mare.

«La Liguria - ha commentato il governatore Toti sui social - dopo l'emergenza covid è peggiorata meno del resto d'Italia. Ecco cosa è emerso dal rapporto di The European House-Ambrosetti e il motivo è semplice: durante il lockdown ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo tenuto aperti i cantieri e seminato tanto. Siamo stati i primi a chiudere quando era il momento di farlo, tra i primi poi a riaprire e tra coloro che hanno guidato la Conferenza delle Regioni per farlo con linee guida accettabili dalle categorie e non con quelle regole, un po' strampalate, arrivate dal Governo. Adesso vogliamo dire forte e chiaro che la cosa peggiore di una pandemia inaspettata sarebbe non imparare nulla. E finora purtroppo mi pare sia così: ancora un decreto Semplificazioni che non si vede, investimenti bloccati, la crisi delle autostrade irrisolta. Tanta propaganda e pochissimi fatti, questo è il vero male del Paese che dobbiamo debellare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non parlerei di un Modello Genova, parlerei di uno spirito di Genova: quello che ha consentito di costruire il nuovo ponte. È stata la volontà di una regione, di una città, delle imprese», ha affermato in chiusura del suo intervento al forum Giovanni Toti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento