Fisia Italimpianti: azienda disponibile incontro Regione-sindacati su mobilità

L'incontro con le istituzioni non ha convinto i sindacati, in attesa di risposte concrete. Permane lo stato di agitazione del personale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

In questi giorni la Fisia Italimpianti ha reso noto alla rappresentanza sindacale unitaria di voler aprire una procedura di mobilità all’interno del sito produttivo genovese. L’intenzione di ridimensionare gli organici si fonderebbe su alcune statistiche economiche, che porterebbero l'azienda a ipotizzare che nonostante l’acquisizione della commessa araba per un desalinizzatore, non vi siano all'orizzonte altri lavori tali da giustificare l'attuale numero di lavoratori.

Vista la gravità dell'atto che l’azienda intende compiere, la rsu ha chiesto un incontro urgente alla Regione che si è svolto oggi alla presenza dell’assessore regionale Enrico Vesco. In questa occasione è stato reso noto il contenuto di una precedente riunione tra Claudio Burlando, presidente della Regione, l’assessore Vesco e i vertici aziendali di Fisia, durante la quale il gruppo si è reso disponibile ad un confronto con Regione Liguria e le organizzazioni sindacali attraverso il quale trovare una soluzione alternativa all’apertura delle procedure di mobilità.

In attesa dell’apertura di una seria e concreta trattativa sindacale, l’attenzione dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali resta alta e viene mantenuto lo stato di agitazione del personale.

Torna su
GenovaToday è in caricamento