rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Legge di Bilancio: il Governo approva il primo documento destinato alla Commissione Europea

Questo documento mette nero su bianco i programmi finanziari del Governo per il prossimo anno. Confermata la proroga del super bonus 110% seppure con alcune limitazioni e il rifinanziamento del reddito di cittadinanza con alcuni correttivi

Un provvedimento ancora generico, che contiene però le linee guida per la redazione della prossima Legge di Bilancio, l’atto normativo nel quale saranno dettagliate le entrate e le uscite dello Stato per il prossimo anno.

Il documento approvato all’unanimità dal Consiglio dei Ministri delinea una manovra da circa 23 miliardi di euro, di cui ben 8 miliardi dovrebbero essere destinati al taglio delle tasse sul lavoro. Tra le novità più attese la proroga fino al 2023 del super bonus 110% per l’efficientamento energetico degli immobili che, probabilmente, verrà limitato ai soli condomini. Rimarranno in vigore anche i crediti d’imposta del 50% e del 65% sugli interventi di ristrutturazione immobiliare.

Nel testo del documento non si parla del bonus facciate, che potrebbe non essere prorogato per il prossimo anno. Verrano poi stanziati 2 miliardi di euro per calmierare l’aumento delle bollette energetiche dovuti alle carenze della materia prima. Verrà rifinanziato per tutto ill 2022 anche il Reddito di Cittadinanza con uno stanziamento complessivo di circa 8,8 miliardi di euro, di cui uno sarà destinato ad interventi di miglioramento dei meccanismi di erogazione e controllo.

Ancora in fase di definizione la complessa riforma degli ammortizzatori sociali che sarà definita proprio con la legge di Bilancio e prevederà un sostegno unico ed universale per chi perde il posto di lavoro. Queste misure saranno finanziate con un tesoretto di 3 miliardi, in parte recuperati con la sospensione delle misura del Cash Back.

In parallelo saranno introdotte novità riguardanti le politiche attive, con rinnovati percorsi di formazione e reinserimento nel mondo del lavoro che saranno affini a quelli previsti per i percettori del Reddito di Cittadinanza. Si preannuncia quindi una misura finanziaria espansiva, grazie anche ai buoni dati di crescita dell’economia italiana nel 2021 e all’effetto positivo per le casse dello stato di alcune misura come la fatturazione elettronica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di Bilancio: il Governo approva il primo documento destinato alla Commissione Europea

GenovaToday è in caricamento