Economia Cornigliano / Via Enrico Melen

Ingegneria agli Erzelli, il trasferimento è ufficiale

Raggiunto l'accordo tra Regione, Comune, Università e Genova High Tech, ma restano dubbi sui collegamenti con il nuovo polo tecnologico

Pare ormai ufficiale il trasferimento del polo di Ingegneria dell’Università di Genova agli Erzelli: i rappresentati di Comune, Università e Genova High Tech hanno raggiunto un’intesa durante il vertice convocato in Regione, sancendo così il definitivo spostamento di corsi e laboratori nel polo tecnologico del Ponente.

Il progetto, in cui erano stati investiti 125 milioni di euro (100 stanziati dal ministero dell’Istruzione, 25 dalla Regione) era in ballo ormai da tempo, ma l’accordo tardava ad arrivare, mettendo anche a rischio i finanziamenti. Al termine dell’incontro del 10 marzo, però, il rettore dell’Università Paolo Comanducci, il presidente della Regione Claudio Burlando e il sindaco Marco Doria, insieme con Luigi Predeval, amministratore delegato di Genova Hi Tech, sono riusciti a trovare un’intesa, e nei prossimi giorni verrà siglato un documento da inviare al ministero per ufficializzarla e mantenere così i fondi sul trasferimento.

«Alla fine è andata bene, c’è un accordo ancora generico per fare della Regione il regista dell’operazione, con l’acquisizione del terreno, la preparazione del progetto e l’elaborazione di una gara d’appalto per la costruzione dell’edificio in cui la facoltà verrà trasferita”, ha detto Comanducci al termine dell’incontro, mentre l’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita, anche lei presente, ha definito il trasferimento “una bella notizia per Genova e la Liguria. Non possiamo farci scappare il finanziamento di 125 milioni di euro che il ministero dell'Istruzione aveva destinato a questa operazione».

Trovata l’intesa, i dubbi riguardano adesso la questione logistica: saranno migliaia, tra studenti, professori e personale dell’università, le persone che dovranno ogni giorno raggiungere la collina degli Erzelli, ma su questo il sindaco Doria e l’amministrazione comunale non hanno dubbi: «Non stiamo parlando di una montagna isolata, ma di un luogo già inserito nel contesto urbano e collegato al resto della città»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingegneria agli Erzelli, il trasferimento è ufficiale

GenovaToday è in caricamento