Costa Crociere: 2011 +9,6 per cento, fatturato 3 miliardi

Bilancio positivo per la compagnia. L'assemblea dei soci, riunitasi a Genova, ha approvato l'esercizio dello scorso anno: fatturato consolidato pari a 3,150 miliardi di euro, +9,6% rispetto al 2010

Bilancio 2011 positivo per Costa Crociere. L'assemblea dei soci, riunitasi oggi a Genova, ha approvato l'esercizio 2011 (dall'1 dicembre 2010 al 30 novembre 2011) che vede un fatturato consolidato pari a 3,150 miliardi di euro (+9,6% rispetto all'anno precedente), mentre i passeggeri hanno toccato i 2,3 milioni (contro i 2,15 milioni del 2010, +7,2%). Questi dati - precisa Costa Crociere - confermano «la leadership del gruppo nel segmento turistico delle crociere a livello europeo».

Anche il dato riferito agli Ospiti/giorno conferma il buon andamento dell'anno appena chiuso: Costa Crociere è passata da 16.927.620 a 18.183.482. Il tasso di occupazione è stato del 105%. «L'incremento del giro d'affari - sottolinea una nota del gruppo - consolida la posizione di Costa Crociere quale società turistica più rilevante nel nostro Paese». «I risultati del 2011 confermano che Costa Crociere è un'azienda con fondamentali economici solidi - ha commentato il presidente e ad Pier Luigi Foschi -. Lo dimostra anche la nostra capacità di sostenere, attraverso un consistente cash-flow, gli investimenti per la realizzazione di nuove navi, come Costa Fascinosa che entrerà in servizio a fine Aprile 2012, e di AIDAmar ai primi di Maggio 2012. Bisogna tener presente che questi risultati sono stati raggiunti in un contesto socio-economico molto difficile, caratterizzato dalla recessione economica e ulteriormente aggravato dalla crisi araba, che ci ha costretto a cambiare circa un quarto dei nostri itinerari».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante il naufragio di Costa Concordia e la vicenda di Costa Allegra, per il 2012 le prenotazioni sono date in aumento. «Anche il 2012 sarà un anno difficile - riferisce Costa - sia per il perdurare della crisi economica nei principali Paesi europei che a causa dell'impatto del recente incidente. Ma si prevede di chiudere l'esercizio con un risultato positivo. Il volume delle prenotazioni 2012, dopo i recenti fatti, sta riscontrando una positiva inversione di tendenza in diversi mercati strategici per il business dell'azienda. Nel corso delle ultime settimane - conclude la società - le crociere di Pasqua del 2012 stanno registrando trend di prenotazioni superiori a quelli per le crociere di Pasqua del 2011» (Ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Derubato tre volte in una notte, l'ultimo ladro lo abbraccia per 'consolarlo'

  • Autostrade, concluse le ispezioni nelle gallerie; diventano gratis 150 km

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento