Corso gratuito per diventare programmatore

C'è tempo fino alle ore 17 del 30 maggio 2018 per iscriversi al corso, rivolto a 10 laureati disoccupati. Avvio previsto a giugno

L'ente F.Ire (via D'annunzio 1 piano A – Genova) organizza un corso di qualifica professionale programmatore.net. Lo scopo del corso è formare sviluppatori “full stack” in grado di contribuire alla realizzazione di applicazioni lato server o client e di fornire le basi fondamentali per poter evolvere le loro conoscenze su nuovi linguaggi e piattaforme di sviluppo.

Al termine del percorso formativo gli allievi potranno sostenere l'esame per il conseguimento della Qualifica professionale per Profilo DGR. 2409/97 Programmatore sviluppatore software – Programmatore informatico cod. ISTAT 3.1.2.1.0.1.

L'avvio del corso, rivolto a 10 laureati disoccupati, è previsto per giugno 2018. È necessario essere in possesso della laurea e avere conoscenze base di programmazione. L'ammissione al corso è subordinata al superamento delle prove di selezione.

Articolazione e frequenza

Per la fase d’aula: 30 ore settimanali suddivise in 5 giornate da 6 ore
(dalle 8.30 alle 14.30) dal lunedì al venerdì
Per la fase di stage: 40 ore settimanali.

Durata
600 ore di cui:

410 ore dedicate alla formazione in aula
190 ore dedicate allo stage
Occupabilità
Il 60% degli allievi che risulteranno idonei verranno assunti presso aziende che hanno manifestato formale interesse all’assunzione

Contatti e orario segreteria

Ente F.IRE, via D’annunzio 1 piano A – Genova – dalle ore 8.30 alle ore 17.30, dal lunedì al venerdì – 010 98 20 702.
E-mail: formazione@entefire.it

Termine iscrizioni
Entro e non oltre le ore 17 del 30 maggio 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento