rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Economia

Confindustria: "Imprese cercano ma non trovano lavoratori"

Per l'associazione genovese, guidata da Umberto Risso, non mancano solo cuochi ma anche tecnici e specialisti. L'analisi ottenuta incrociando i dati di 13 agenzie per il lavoro

Eppure il lavoro c'è. Peccato però l'offerta da parte delle imprese genovesi, quasi 4mila da gennaio ad aprile di quest'anno, non trovi candidati. Dopo la ripresa post-pandemia, poi, per alcune figure, non solo camerieri e cuochi, anche tecnici della salute e informatici, operai specializzati, aumenta la difficoltà di reperimento.

Il paradosso trova risposta nei numeri forniti da Confidustira. Per mesi l'associazione ha esaminato i dati raccolti da 13 agenzie per il lavoro sulle richieste e la reperibilità delle figure professionali nella città metropolitana. Nei primi quattro mesi del 2022 sono arrivate richieste per 3.678 persone, il 55% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, il 90% rispetto al primo quadrimestre del 2020 e pure il 43% in più dello stesso periodo del 2019, prima del covid.

"C'è un mismatch fra domanda e offerta - sottolinea il presidente di Confindustria Genova Umberto Risso - le cause sono diverse e complesse anche perché c'è un cambiamento di atteggiamento e disponibilità verso il lavoro, di cultura del lavoro e pure di formazione, perché ci sono i corsi ma si fatica a trovare chi si iscriva. Bisogna stare attenti a non semplificare dicendo che ci sono basse condizioni economiche facendo l'esempio dei camerieri. Parliamo anche di ingegneri e operai specializzati e spesso le motivazioni sono legate a scelte di vita".

Le aziende hanno chiesto tecnici (25%), professioni non qualificate (25%), professioni qualificate nel commercio e servizi (22%), artigiani e operai specializzati (12%), operai, operatori e conduttori (9%), impiegati (6%).

L' indicatore della difficoltà di reperimento di queste figure mette al primo posto, con un valore di 90 su 100, cuochi in alberghi e ristoranti, operai specializzati nell'edilizia, seguiti da tecnici della salute. L'edilizia è un discorso a parte. "Il problema è trovare tanti operai specializzati quanti se ne cercano perché c'è stato un aumento della richiesta in pochissimo tempo" sottolinea Giacomo Franceschini, responsabile del Centro studi di Confindustria Genova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria: "Imprese cercano ma non trovano lavoratori"

GenovaToday è in caricamento