menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani di Confindustria lanciano l'allarme da Santa Margherita

L'Italia è «ai limiti della frustrazione - dice il leader Jacopo Morelli - la protesta civile rischia di esondare in rivoli minacciosi e inaccettabili». Dello stesso parere il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi: «l'Italia ha un bisogno di fare»

Giunge dai giovani di Confindustria riuniti a Santa Margherita Ligure l'allarme sulla difficile situazione economica dell'Italia, vittima della crisi. «Disoccupazione che cresce, imprese che falliscono, tensione sociale», questa la fotografia del paese da parte dei giovani industriali.


L'Italia è «ai limiti della frustrazione» e, dice il leader Jacopo Morelli, «la protesta civile rischia di esondare in rivoli minacciosi e inaccettabili». Dello stesso parere il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi: «l'Italia ha un bisogno straordinario di fare, con intelligenza, buonsenso e determinazione. Il tempo delle analisi è inevitabilmente scaduto. Il tempo del fare è già partito».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento