menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Body Worlds: cadaveri plastinati ai Magazzini del Cotone

Body Worlds è la mostra dedicata al "vero mondo del corpo umano", ideata dal noto medico tedesco e scienziato Gunther von Hagens

A Genova dal 18 febbraio 2016, presso i Magazzini del Cotone, nell’area del Porto Antico, presenta l’allestimento dal titolo Al Cuore della Vita, focalizzato sul cuore, motore dell’esistenza e sul sistema cardiovascolare, offrendo, per la prima volta, ai visitatori la possibilità di entrare con i propri occhi all’interno del corpo umano, nei suoi meccanismi vitali, consentendo una conoscenza più dettagliata delle sue funzioni, della sua vulnerabilità e delle possibili disfunzioni.

Fino ad oggi Body Worlds è stata visitata da oltre 40 milioni di persone, inclusi bambini e ragazzi, in più di cento città in tutto il mondo, ospitata in sedi prestigiose a Roma, Milano, Napoli, Bologna e Firenze, contribuendo ad aumentare, nei visitatori, l’attenzione verso la salute e la consapevolezza della necessità di uno stile di vita sano per prevenire patologie invalidanti.

Lo straordinario valore divulgativo e didattico dell’esposizione si snoda lungo un percorso in cui il funzionamento del corpo umano viene illustrato attraverso 160 “plastinati”, tra corpi a figura intera, singoli organi, configurazioni d'organi e sezioni corporee trasparenti.

Il procedimento della plastinazione è una tecnica di conservazione ideata da Gunther von Hagens che permette di conservare a lungo termine, perfettamente, tessuti e organi sostituendo ai liquidi corporei polimeri di silicone: in questo modo è possibile avere una visione unica e completa dell’anatomia e della fisiologia umane, degli organi altrimenti sovrapposti o reciprocamente coperti, nella loro posizione naturale. Le funzioni organiche, e con esse anche le patologie frequenti, sono illustrate in maniera facilmente comprensibile a tutti i visitatori ricorrendo al paragone tra organi sani e organi affetti da patologie, con lo scopo, non solo, di informare sugli effetti a lungo termine di malattie, dipendenze, come il consumo di tabacco o d'alcol, ed errate abitudini alimentari ma, anche, di sottolineare come uno stile di vita sano possa aiutare nella prevenzione di pericolosi problemi di salute.

La riconosciuta valenza scientifica ed educativa di Body Worlds è stata confermata anche da autorevoli comunità scientifiche, come il California Science Center, che si è avvalso, nelle proprie valutazioni, anche della collaborazione di esperti in bioetica di fama internazionale; lo stesso Gunther von Hagens è stato insignito del prestigioso riconoscimento alla carriera dall’ASTC – Association Science Technology Center – associazione internazionale che riunisce i maggiori centri e musei dedicati alla divulgazione medica.

Il successo di Body Worlds è, inoltre, riconosciuto a livello globale dalla quasi totalità dei visitatori: da alcuni sondaggi indipendenti e scientificamente fondati, realizzati dall’Istituto di Psicologia dell’Università di Kassel, in Germania, ed effettuati presso diverse sedi espositive, è emerso che circa il 90% dei visitatori ha giudicato l’esposizione tra buona ed ottima, il 63% ha dichiarato che l’autenticità dei preparati esposti ha esercitato un influsso sostanziale sulla loro acquisizione di cognizioni ed il 68% sostiene di aver tratto dall’esposizione importanti stimoli per uno stile di vita futuro più sano. Inoltre una notevole quota di visitatori ha effettivamente e concretamente fatto propri i propositi di Body Worlds: il 9% ha dichiarato di aver fumato meno e di aver consumato meno alcol dalla visita dell'esposizione, il 33% di nutrirsi, da allora, in maniera più sana, il 25% di praticare più sport e il 14% di vivere in maniera più consapevole del proprio corpo.

Body Worlds è basata su un proprio programma di donazione dei corpi certificato, curato dall’Institute for Plastination tedesco di Heidelberg, che conta più di 13000 donatori registrati, tra cui 9 italiani.

Body Worlds consente a tutti, profani, medici, studenti, dunque, di avvicinarsi ad un mondo misterioso e troppo spesso non approfondito. I profani sono accompagnati alla scoperta di se stessi guidati da un linguaggio semplice ed esauriente che permette di cogliere la funzionalità di tutti i meccanismi biologici e i più profondi dettagli delle patologie possibili. La mostra sviluppa così una coscienza e una sensibilità nuove, della salute e del suo mantenimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento