Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

Studenti della Bocconi a lezione dal Comune di Genova: tra i docenti anche Bucci

Titolo della sessione, ospitata dalla Scuola di Amministrazione del Comune di Genova nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, è “Opere pubbliche: leadership e project management come driver di risultato. Il caso del ponte San Giorgio”

Il “Modello Genova” come simbolo di efficienza, esempio virtuoso basato su fattori come collaborazione, trasparenza, condivisione del progetto e lavoro di squadra.

Questo è il tema dell’odierna giornata di lezioni dedicata all’esperienza della realizzazione del ponte San Giorgio tenute da dirigenti della struttura commissariale e del Comune di Genova ai partecipanti di EMMAP11, l’executive master in Management delle Amministrazioni Pubbliche di Sda Bocconi School of Management diretto da Silvia Rota. Agli incontri è presente anche Veronica Vecchi professore di Business Government Relations nella scuola di direzione aziendale della prestigiosa università di Milano. Fra i docenti vi sono il segretario e direttore generale Pasquale Criscuolo ed il sindaco Marco Bucci, già commissario straordinario per la ricostruzione del viadotto Polcevera, il cui intervento è dedicato alla leadership e alla gestione dei progetti complessi.

Titolo della sessione, ospitata dalla Scuola di Amministrazione del Comune di Genova nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, è “Opere pubbliche: leadership e project management come driver di risultato. Il caso del ponte San Giorgio”, un argomento che presenta significativi spunti di attualità e di utilità da condividere e su cui riflettere. A cominciare dal compimento in tempi record della costruzione dell’opera nonostante eventi eccezionali fra cui l’esplosione della pandemia da covid. La restituzione a Genova di un’infrastruttura strategica per la sua rete di mobilità è stata resa possibile dall’impegno di centinaia di imprese e oltre mille addetti tra ingegneri, tecnici e operai che, per mesi, hanno lavorato in cantiere giorno e notte rispettando i più rigidi protocolli di sicurezza. Un primato, nella storia italiana delle grandi opere, celebrato con l'inaugurazione del 3 agosto 2020 di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

In un’epoca nella quale le pubbliche amministrazioni devono affrontare nuove sfide strategiche ed operative partendo dalle competenze e dalle persone, l'esperienza professionale ed umana accumulata durante la realizzazione del progetto di ponte San Giorgio è quindi un patrimonio prezioso che non va disperso.

Silvia Rota, direttore di EMMAP, executive master della Bocconi pensato per chi ha ruoli di responsabilità in enti e aziende pubbliche, ha commentato: «Sono molto onorata di essere ospitata dal Comune di Genova insieme ai nostri studenti per parlare di infrastrutture, opere pubbliche ed apprendere dalla comparazione tra pubbliche amministrazioni e tra buone pratiche ancorando il tutto a un tema di assoluto rilievo come il rilancio infrastrutturale del nostro Paese»,

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti della Bocconi a lezione dal Comune di Genova: tra i docenti anche Bucci

GenovaToday è in caricamento