Economia

Porte aperte alle imprese liguri: finanziamenti per 20 milioni di euro

Sono ammissibili alle agevolazioni programmi di investimento innovativi volti all'ampliamento dell'attività produttiva, allo sviluppo di nuove attività, all'introduzione di innovazioni dal punto di vista tecnologico, produttivo, commerciale e gestionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Unicredit, gestore del Bando Prestiti Partecipativi, ha organizzato, nei giorni scorsi nella sede di via Dante a Genova, un incontro aperto a tutte le imprese liguri per illustrare le opportunità offerte da uno dei pochi Bandi ancora attivi in Liguria, rientranti nella programmazione 2007-2013 che sta volgendo al termine.

All'incontro sono intervenuti Attilio Goldin, Vice Direttore Commerciale Area Liguria, Marco Ferrero, Coordinatore credito agevolato Unicredit Nord Ovest e Lombardia e Walter Bertini, Responsabile Comunicazione, Rapporti Esterni FI.L.S.E. Spa.

La dotazione di risorse pubbliche è pari a 10.000.000 di euro a fronte di un cofinanziamento di UniCredit Spa pari ad ulteriori 10.000.000 di euro.

L'iniziativa si inserisce nel contesto più ampio attivato da Unicredit in questi anni per cercare di rafforzare la relazione ed il dialogo banca-imprese.

La Giunta Regionale ha pubblicato sul BURL n. 5 del 01/02/2012, le modalità attuative per la concessione delle agevolazioni, tramite l'accesso al Fondo Prestiti Partecipativi, per le piccole e medie imprese in forma di società di capitali con sede legale ed operativa nella Regione Liguria.

Sono ammissibili alle agevolazioni programmi di investimento innovativi volti all'ampliamento dell'attività produttiva, allo sviluppo di nuove attività, all'introduzione di innovazioni dal punto di vista tecnologico, produttivo, commerciale, organizzativo e gestionale.

Il prestito partecipativo potrà essere concesso fino al 100% dell'importo dell'investimento ammesso ad agevolazione ed è volto, in parte, ad anticipare le risorse di un futuro aumento di capitale sociale, da effettuarsi con la sottoscrizione ed il versamento da parte dei soci attuali o futuri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porte aperte alle imprese liguri: finanziamenti per 20 milioni di euro

GenovaToday è in caricamento