menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione e Unicredit: bando da 20 milioni a favore delle imprese

Il fondo sostiene la capitalizzazione al fine di rafforzare la capacità di sviluppo e di migliorare l’accesso ai finanziamenti in un momento di particolare difficoltà economica

E’ stato presentato oggi un bando da 20 milioni di Euro a favore delle imprese e delle cooperative sociali liguri che opera tramite la concessione di prestiti partecipativi. Questa iniziativa si inserisce all’interno della strategia portata avanti in questi anni dalla Regione Liguria per il sostegno ed il consolidamento della struttura finanziaria delle piccole e medie imprese e delle cooperative sociali.

Il fondo sostiene la capitalizzazione al fine di rafforzare la capacità di sviluppo e di migliorare l’accesso ai finanziamenti in un momento di particolare difficoltà economica. “La Regione ha impegnato 10 milioni di euro di risorse del POR – spiega l’assessore regionale Renzo Guccinelli - e tramite FI.L.S.E. ha indetto una procedura di gara per selezionare un soggetto cofinanziatore e gestore del fondo che lo cofinanziasse con altrettanti milioni. Il risultato è un fondo di 20 milioni di euro di soldi veri, freschi. Non plafond bancari, ma risorse affidate ad un pool di esperti che dai primi giorni di marzo saranno già operativi sul territorio per ricevere le domande di finanziamento delle imprese”.

Ci tengo ad evidenziare che 6 milioni di euro – prosegue Guccinelli – saranno destinati a sostenere gli investimenti e la capitalizzazione delle cooperative sociali; un comparto particolarmente sottocapitalizzato che, con oltre 470 imprese, rappresenta in Liguria un giro d’affari di oltre 350 milioni di euro e occupa 12.000 addetti per la maggioranza di sesso femminile”.

“In Liguria - precisa il presidente di Filse, Piero Biglia di Saronno - rispetto ad altre regioni del nord,  si riscontra una sostanziale debolezza nell’utilizzo degli strumenti di equity che rappresenta un limite alla nascita e allo sviluppo di iniziative imprenditoriali in grado di costituire un elemento di riferimento e di traino di nuovi poli di sviluppo. In tale scenario, FI.L.S.E. - ha concluso Biglia - è impegnata a definire, come in questo caso, la creazione di prodotti finanziari con elevate caratteristiche di personalizzazione per aderire maggiormente alle esigenze delle imprese liguri”.

“In un periodo particolarmente delicato per quello che riguarda l’accesso al credito, la sfida che Unicredit ha deciso di affrontare affianco alla Regione rappresenta un’opportunità molto interessante per le imprese - spiega Maurizio Dagnino, referente Direzione Nord Ovest per la Liguria di Unicredit S.p.A.- Questi finanziamenti infatti contribuiranno a supportare la crescita competitiva del sistema produttivo regionale, favorendo in particolare, lo sviluppo ed il rafforzamento patrimoniale delle piccole e medie imprese, mantenendone inalterata l’autonomia gestionale.”

Operativamente saranno ammissibili ad agevolazione programmi di investimento innovativi volti all’ampliamento dell’attività produttiva, allo sviluppo di nuove attività, all’introduzione di innovazioni dal punto di vista tecnologico, produttivo, commerciale, organizzativo e gestionale, nonché gli start up di imprese. Il prestito può essere concesso fino al 100% dell’importo dell’investimento ammesso ad agevolazione, avrà durata massima di 7 anni ed è volto, in parte, ad anticipare le risorse di un futuro aumento di capitale sociale (almeno in misura pari  al 40% del prestito partecipativo concesso alle PMI e 20% alle cooperative sociali).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento