Affitti: a Genova canoni in calo fino al 26% in dieci anni

È quanto emerge da un'analisi di una rete immobiliare specializzata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Tra il 2009 e il 2018 a Genova si è registrato un calo dei canoni di locazione, con valori che variano dal -14,7% nella zona di Carignano al -26% in quella di San Martino. È quanto emerge da una recente analisi. Secondo quanto rilevato, dieci anni fa nelle zone di Carignano e San Martino l'esborso mensile per affittare un'abitazione poteva arrivare rispettivamente a 11,5 euro/mq e 10,5 euro/mq, oggi non si superano i 9,8 euro/mq a Carignano e i 7,7 euro/mq a San Martino.

Il calo dei prezzi di locazione registrato tra il 2009 e il 2018 è stato simile anche in altre zone della città: nel quartiere di Marassi, ad esempio, i canoni medi sono diminuiti fino al 14%, mentre a Rivarolo, la discesa si è attestata attorno al 21%.

Affittare un monolocale nei quartieri centrali di Genova (Albaro, Sturla, Quarto, Quinto, Nervi e Castelletto) può costare anche 800 euro al mese, una cifra che sale fino 1.200 euro per gli appartamenti con un due camere e fino a 1300/1500 euro al mese per trilocali e quadrilocali. A Sampierdarena, Voltri e Val Polcevera i canoni di locazione medi variano tra i 300 euro dei monolocali e i 760 euro dei quadrilocali (fonte Solo Affitti).

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento