rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Economia

Volotea punta su Genova come nuova base: entro il 2017 nuove rotte e 50 posti di lavoro

Presentato in mattinata il piano che la compagnia aerea low cost spagnola ha in serbo per il Colombo, che diventa il suo nono hub europeo e il quarto italiano

Come annunciato qualche settimana fa, Volotea ha deciso di investire sulla Liguria scegliendo il capoluogo ligure come nuovo hub europeo: il piano, che diventerà operativo nel 2017, è stato presentato in mattinata, con Carlos Munoz, presidente della compagnia aerea low cost spagnola, che ha definito il Colombo «fondamentale nelle nostre strategie di sviluppo» annunciando che saranno 2 gli aeromobili che faranno base a Genova, e 50 le posizioni lavorative che si apriranno per piloti, personale di bordo e uno station manager che coordinerà tutte le attività nello scalo.

La Superba diventa dunque la quarta base italiana di Volotea dopo Venezia, Verona e Palermo: a oggi dal capoluogo ligure i voli della compagnia iberica fanno rotta verso 7 destinazioni, le “tradizionali” Catania, Olbia, Napoli e Palermo e le novità di quest’estate, Alghero, Brindisi e Cagliari. La previsione è quella arrivare a 15 rotte operate da e per Genova entro i prossimi 3 anni, e di aumentare del 30% l’offerta complessiva del Colombo entro i prossimi 5, con 2.160 voli in vendita da e per lo scalo nel 2016 contro i 1.646 del 2015.

«La scelta di Volotea è un'ulteriore dimostrazione della possibilità di rilancio dell'Aeroporto di Genova - ha fatto sapere il presidente della Regione, Giovanni Toti, a margine della conferenza stampa di presentazione del piano, cui ha preso parte anche l’assessore regionale al Trasporti, Gianni Berrino - Bisogna credere nelle nostre potenzialità, e siamo finalmente sulla strada giusta per uscire dall'isolamento e volare verso la crescita e lo sviluppo».

Grande soddisfazione anche da parte di Marco Arato, presidente di Aeroporto Genova Spa: «Ospitare la nuova base di Volotea al Cristoforo Colombo significherà avere più voli e con maggiori frequenze, ma significherà anche un ritorno immediato sul turismo e sull’economia della Liguria. Lavoreremo incessantemente, coinvolgendo enti, istituzioni, aziende, agenzie di viaggio e residenti perché questa fiducia non venga delusa».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volotea punta su Genova come nuova base: entro il 2017 nuove rotte e 50 posti di lavoro

GenovaToday è in caricamento