Stecchi fritti: una ricetta della tradizione ligure per mangiare la carne in modo... diverso

  • Categoria

    Secondo
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    1 ora
  • Dosi

    4 persone

Una ricetta molto appetitosa

La ricetta

Italiano

Stufi del solito piatto di carne cotto sempre alla stessa maniera? Provate gli "stecchi fritti", una leccornia della tradizione ligure forse poco conosciuta, un incrocio tra un secondo sfizioso (adatto, perché no, ai bambini) e street food.

Preparazione

Iniziamo pulendo e lessando la cervella, e poi rosolando in un'altra padella, nell'olio, la carne e le altre frattaglie, innaffiandole con il vino e salandole.

Puliamo i carciofi, tagliamoli a spicchi e mettiamoli a bagno. Mettiamo a bagno anche i funghi secchi in acqua calda, poi strizziamoli e tritiamoli.

Tagliamo bene a pezzi la carne che abbiamo cotto finora.

Prendiamo circa 8 stecchi, e infiliamo in ogni stecco un pezzetto di carne, alternando le diverse varietà alle fettine di carciofi.

Quel che rimane della carne, tritiamolo con la mollica, il parmigiano, i funghi tritati, noce moscata, tuorli d'uovo (teniamo da parte gli albumi) e sale.

Con questo composto, ricopriamo e fasciamo gli spiedini composti in precedenza. Passiamoli ora negli albumi, nel pan grattato, e friggiamo in una padella d'olio bollente.

Torna su
GenovaToday è in caricamento