rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cucina

Sgabei, molto più di semplici frittelle

Gli sgabei sono ottimi quando accompagnati da salumi e formaggi

Gli sgabei sono una specialità ligure forse poco conosciuta, ma assaggiare queste frittelle soffici e delicate vale davvero la pena.

Inoltre, gli sgabei si possono mangiare da soli - un po' come come i frixeu - ma sono veramente ottimi accompagnati da salumi e formaggi, un po' come se fossero fette di pane. Si va dal lardo al prosciutto, dalla mozzarella ai formaggi stagionati, insomma si può veramente spaziare, seguendo la propria fantasia, sulla strada del gusto.

Ecco la ricetta a cura di AgriLiguriaNet:

Ingredienti:

  • 400 g di farina
  • 20 g di lievito di birra
  • sale
  • un bicchiere e ½ di acqua
  • ½ litro di olio extravergine di oliva (per friggere)

Preparazione: 

Setacciare la farina sulla spianatoia, disporla a fontana e versarvi al centro il lievito di birra precedentemente sciolto in acqua tiepida, acqua e sale. Lavorare bene l'impasto che dovrà presentarsi morbido. Lasciare lievitare per circa un'ora, quindi stendere la pasta e tagliare a strisce della larghezza di cm. 3 e della lunghezza di cm. 15 circa. Fare riposare per mezz'ora, poi friggere in olio caldo e abbondante. Quando diventano dorati, sgocciolarli, asciugarli e servirli caldi aggiungendo sale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgabei, molto più di semplici frittelle

GenovaToday è in caricamento