Barbagiuai, i tipici ravioli fritti con zucca e formaggio: la ricetta

  • Categoria

    Antipasto
  • Difficoltà

    Facile

L'ideale per l'autunno

La ricetta

Italiano

Pensiamo all'autunno, ed ecco che ci viene in mente subito la zucca tra i prodotti di stagione. E allora perché non riscaldarci un po' in queste prime giornate fredde con una specialità ligure fritta?

Parliamo dei barbagiuai, ravioli fritti con zucca e formaggio tipici dell'entroterra di Ventimiglia. Sono conosciuti anche oltreconfine, specialmente nella zona di Castellar e Mentone, dove prendono il nome di tourtons, e del Principato di Monaco, dove si chiamano Barbagiuan).

Pare che il nome di questa specialità deriverebbe da un certo zio ("barba" in dialetto) di nome Giuà (Giovanni), inventore della ricetta.

Ecco la ricetta da LaMiaLiguria:

Preparazione

Impastate la farina, l'acqua, l'olio e il sale. Possibilmente il giorno prima sbollentate la zucca tagliata a pezzetti e, una volta scolata e raffreddata, strizzatela ben bene per poi passarla al passaverdure grosso. Nella versione del ripieno con i fagiolini, farli bollire e passarli nel passaverdura insieme alla zucca.

Cuocere il riso in latte e acqua.

In una terrina amalgamate il riso, i formaggi, la purea di zucca (e di fagiolini), il sale, il pepe, l'uovo e la maggiorana.
Stendete la pasta sottilissima e ritagliate dei quadrati di sei-otto centimetri circa. Disponete sulla metà della sfoglia tanti cucchiai di ripieno equidistanti tra loro, ricoprite con l'altra metà e premete per chiudere. Disponete i ravioli in una teglia e cuoceteli in forno o friggeteli in olio di oliva extravergine affinché diventino croccanti e dorati.

Si dispongono su di un piatto e dopo una spruzzatina di sale, si servono ancora caldi.

Torna su
GenovaToday è in caricamento