Natalini in brodo, la ricetta classica genovese per Natale

Una tradizione antichissima, nata per non sprecare nulla

  • Categoria

    Primo
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    30 minuti
  • Dosi

    4 persone
  • 300 grammi di natalini
  • 200 grammi di trippa cotta
  • 100 grammi di salsiccia
  • 2 coste di sedano
  • 1 litro e mezzo brodo (in genere di cappone, o pollo)
  • Grana grattugiato a piacere

Procedimento

Iniziamo tagliando le trippe a listarelle sottili, poi spelliamo la salsiccia e produciamo delle piccole palline. Tagliamo poi a bastoncini il sedano.

Mettiamo il brodo sul fuoco e facciamo lessare trippa e sedano insieme. Dopo 10 minuti aggiungiamo i natalini, e dopo altri 10 le palline di salsiccia.

Dopo la cottura, serviamo il tutto ben cosparso di grana.

Esiste anche una variante che prevede la farcitura dei natalini (prima della cottura) con la pasta di salsiccia: per compiere l'operazione, c'è chi si aiuta con una sorta di grande siringa.

Photo credits: IG@andreaivaldige

Regali di Natale: le migliori offerte

La ricetta

Esiste un classico della tradizione genovese che non può mancare in tavola a Natale: i natalini, un tipo di maccheroni che somiglia vagamente agli "ziti" napoletani, per intenderci. Questo tipo di pasta, utilizzato vuoto o ripieno, viene rigorosamente cotto in brodo, utilizzando gli scarti delle altre preparazioni natalizie come la cima o il cappone, per non sprecare nulla nemmeno a Natale.

Esiste un classico della tradizione genovese che non può mancare in tavola a Natale: i natalini, un tipo di maccheroni che somiglia vagamente agli "ziti" napoletani, per intenderci. Questo tipo di pasta, utilizzato vuoto o ripieno, viene rigorosamente cotto in brodo, utilizzando gli scarti delle altre preparazioni natalizie come la cima o il cappone, per non sprecare nulla nemmeno a Natale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natalini in brodo, la ricetta classica genovese per Natale

GenovaToday è in caricamento