rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cucina

Minestrina di pesce: la classica ricetta genovese dopo le feste

Se a Pasqua avete esagerato con dolciumi e leccornie... è il caso di rimediare con la minestrina zeneise

La minestrina di pesce alla genovese è un piatto molto delicato, nato quando si dava più importanza ai piatti di carne, e il pesce (soprattutto quello considerato poco nobile) veniva usato per fare il brodo. A causa della sua semplicità, è l'ideale per i periodi che vengono subito dopo le feste e si vuole rimanere leggeri.

Ad esempio, se a Pasqua avete esagerato con dolciumi e leccornie... è il caso di rimediare con la minestrina zeneise.

Ingredienti

  • mezzo kg di pesce (nasello, dentice, ecc.)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • mezza cipolla
  • 1 carota
  • alloro
  • prezzemolo
  • maggiorana
  • 1 chiodo di garofano
  • 100 grammi di pastina
  • sale

Preparazione della minestrina di pesce alla genovese

Iniziamo pulendo bene il nostro pesce, e mettendolo in una pentola con acqua e vino bianco. Aggiungiamo le verdure, le spezie e il sale.

Mettiamo la pentola sul fuoco e facciamo bollire il tutto: dal momento in cui l'acqua inizia a bollire, facciamo cuocere per mezz'ora circa.

Poi togliamo il pesce e filtriamo il brodo.

Rimettiamo il brodo in pentola, facciamolo sempre bollire, e aggiungiamo la pastina, aspettando di cuocerla. Serviamo in tavola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minestrina di pesce: la classica ricetta genovese dopo le feste

GenovaToday è in caricamento