Mandilli de saea, le "lasagne" genovesi

La ricetta della tradizione

  • Categoria

    Primo
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    30 minuti
  • Dosi

    6 persone
  • 600 grammi di farina
  • 3 tuorli d'uovo
  • sale
  • acqua

Procedimento

Si inizia impastando la farina con uova e poca acqua. Una volta che si ottiene un impasto compatto e morbido, bisogna stenderlo in sfoglia e ritagliare le "lasagne", ovvero i quadratoni di circa 10 cm.

I mandilli sono ora pronti per essere cotti in acqua salata. Scolarli e aggiungere il condimento.

Foto: Instagram@jiggajenn

La ricetta

Quelle che comunemente chiamiamo lasagne alla genovese, da accompagnare in primis con il pesto sono i "mandilli de saea", i fazzoletti di seta.

Il pesto è il condimento principale, ma questa particolare pasta si sposa bene anche con "u toccu" di carne o funghi.

Quelle che comunemente chiamiamo lasagne alla genovese, da accompagnare in primis con il pesto sono i "mandilli de saea", i fazzoletti di seta.

Il pesto è il condimento principale, ma questa particolare pasta si sposa bene anche con "u toccu" di carne o funghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandilli de saea, le "lasagne" genovesi

GenovaToday è in caricamento