menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lumache in tegame

Ecco un piatto che piace davvero molto ai genovesi, tanto che ogni anno vengono organizzate diverse sagre

Tutti pazzi per le lumache a Genova, dove ogni anno vengono organizzate diverse sagre soprattutto d'estate.

In questa ricetta, AgriLiguriaNet svela come prepararle in tegame, un metodo fedele alla tradizione e che accontenta tutti i palati.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 4 dozzine di lumache (una dozzina per persona),
  • 4 cipolle
  • 6 carote
  • 3 spicchi di aglio
  • 2 peperoni
  • 6 rametti di rosmarino
  • 20 foglie di alloro
  • 10 foglie di salvia
  • 3-4 rametti di timo
  • 1 litro di Vermentino
  • 3 bicchieri di olio extra vergine di oliva
  • 1 litro di brodo
  • peperoncino q.b. (facoltativo)
  • sale

Preparazione: sistemare le lumache in una pentola di dimensioni adeguate a contenerle, con molta delicatezza, per non rompere i gusci. Riempire di acqua, aggiungere 1 cipolla intera, 1 carota, alcuni rametti di alloro e rosmarino e portare ad ebollizione a fuoco lento. Quando le lumache iniziano a schiumare, eliminare la schiuma che si forma con una schiumarola. Lasciare bollire per circa 1 ora. 
Trascorso il tempo, togliere la pentola dal fuoco e separare tutte le lumache dal brodo di cottura, delicatamente. Preparare a parte un tritato misto di cipolle, carote, aglio, alloro, timo, rosmarino, peperoni, salvia. Porre le lumache in un tegame, con il tritato, l'olio e mezzo litro di vino. Soffriggere a fuoco lento, rimescolare ogni tanto ed aggiungere il brodo, alternandolo con il vino. Volendo, spolverizzare di peperoncino. Far consumare tutto il brodo e tutto il vino. Tempo di preparazione e cottura circa 5 ore. Per estrarre le lumache dal guscio usare le apposite forchettine o degli stecchi di legno. 
Prima di cuocerle è necessario far spurgare le lumache. Ponete i gasteropodi in una cesta di vimini o cassetta aerata, insieme alla crusca e a qualche foglia di insalata. Coprite e lasciate imprigionate per un paio di giorni le lumache, per farle spurgare. Poi  lavatele abbondantemente in acqua con aggiunta di aceto e sale. Portatele ad ebollizione in acqua salata e sciacquatele ancora una volta. In commercio si trovano anche quelle già  spurgate.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento