Panigacci: la ricetta della tradizione del levante ligure

  • Categoria

    Antipasto
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    15 minuti
  • Dosi

    4 persone

Cotti nei tradizionali testi, sono serviti con salumi e fomaggi

La ricetta

Italiano

I panigacci (conosciuti anche come panigazzi) sono una specialità del levante ligure: un cibo povero semplice della tradizione più antica, costituito da un impasto di acqua, farina e sale. Insomma, un "disco" di pasta da condire a volontà che ha sfamato il popolo della nostra regione per migliaia di anni.

I panigacci, cotti nei testi (come i testaroli) si servono in cestini di vimini, accompagnati da salumi e formaggi, e a volte anche con sughi come quello di funghi o il pesto.

Preparazione

Versiamo l'acqua in un recipiente. Mettiamo il sale e aggiungiamo la farina, a pioggia, mescolando, ottenendo una pastella fluida, senza grumi.

Scaldiamo molto bene il nostro testo e ungiamolo con l'olio. Poi con un mestolo prendiamo un po' di pastella e disponiamola al centro del testo. Cerchiamo di distribuire la pastella, aiutandoci con il fondo del mestolo, muovendolo sempre nello stesso senso, su tutto il testo.

Il tempo di cottura è davvero rapido, un paio di minuti, a seconda della consistenza del nostro impasto.

Poi, con un coltello a lama larga, rimuoviamo il disco di pasta così ottenuto per completare la cottura di un minuto sull'altro lato.

Ripetiamo l'operazione in modo da cucinare tutti i panigacci che vogliamo, fino a quando la pastella non sarà terminata.

Torna su
GenovaToday è in caricamento