Giovedì, 13 Maggio 2021
Cucina

Frittelle di borragine

Un altro amatissimo piatto della tradizione genovese adatto per street food e per accompagnare sfiziosi aperitivi

credits instagram@deborabrozzi

Un'altra ghiottoneria della cucina ligure sono le frittelle di borragine, realizzate con questo tipo di pianta aromatica molto diffusa a Genova e dintorni. Il nome deriva dal latino borra (tessuto di lana ruvida), per la peluria che ricopre le foglie. Altri lo fanno derivare dall'arabo abu araq (= padre del sudore), attraverso il latino medievale borrago, forse per le proprietà sudorifere della pianta.

Le frittelle di borragine sono un altro piatto della tradizione particolarmente adatto allo street food, o ad accompagnare sfiziosi aperitivi o spuntini.

Ecco la ricetta a cura di AgriLiguriaNet.

Ingredienti:

  • 500 grammi di borragini
  • 50 grammi di formaggio grana grattugiato
  • 200 grammi di farina
  • alcune foglie di maggiorana
  • acqua minerale gassata
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale

Preparazione: lavate e strizzate la verdura, tagliatela finemente. Tritate le foglioline della maggiorana e unitele alle verdure tagliate, poi aggiungete anche il formaggio. 
Diluite la farina con poca acqua minerale e mescolate fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida. Fate riposare mezz'ora, quindi aggiungetevi la verdura mescolando. 
Fate scaldare dell'olio abbondante in padella e quando è caldissimo, versatevi a cucchiaiate il composto. Scolate le frittelle su una carta assorbente e servitele subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GenovaToday è in caricamento