Il "fazzino", morbida focaccina della tradizione dell'entroterra

  • Categoria

    Antipasto
  • Difficoltà

    Facile
  • Dosi

    4 persone

Una delizia tipica della Val Bormida

La ricetta

Italiano

Non tutti conoscono il fazzino, detto anche lisone o lisotto, morbida focaccina di patate tipica della Val Bormida, con una cavità all'interno per riporre il condimento.

Ogni paese dell'entroterra in realtà apporta variazioni alla ricetta base - e soprattutto al condimento - per proporre ognuno il suo piatto della tradizione.

Ricetta a cura del portale istituzionale AgriLiguriaNet.

Preparazione

Fate bollire le patate con la pelle e passatele quando sono ancora calde, unitele poi alla farina e al lievito (o bicarbonato), aggiungendo un pizzico di sale. Impastate il tutto sino ad ottenere un impasto molle. Formate quindi delle palline grosse quanto una patata media e ponetele in frigo a lievitare per mezz'ora. 

Nel frattempo tagliate a spicchi la cipolla e fatela ammorbidire in acqua e sale. Mettetene un pò su ogni pallina insieme all'olio e lasciate lievitare in frigo per un'altra mezz'ora. 

Dopo la lievitazione spruzzate con acqua e mettete a cuocere. C'è chi, invece di far lievitare l'impasto, lo stende direttamente (sostituendo il bicarbornato al lievito), e lo taglia a rombi.

Una volta cotti possono essere conditi oppure no, a seconda dei gusti e delle tradizioni, e si servono ancora caldi. A Pallare si prevede l'impiego di una cipolla, o del porro unito all'uovo e all'olio; a Origlia si usa l'aglio o il pesto; a Calizzano non è previsto nessun tipo di condimento.

Torna su
GenovaToday è in caricamento