"Mescciùa", la ricetta della minestra spezzina

Un piatto tipico del levante ligure

  • Categoria

    Primo
  • Difficoltà

    Facile
  • Dosi

    4 persone
  • 200 grammi di fagioli bianchi
  • 200 grammi di ceci
  • 200 grammi di farro/orzo/grano
  • 2 bicchieri di olio extravergine d'oliva
  • pepe
  • sale

Procedimento

Mettiamo a bagno i legumi, e cuociamoli separatamente come da indicazioni riportate sulle confezioni. 

Scoliamo ceci e farro, e aggiungiamoli ai fagioli e alla loro acqua. 

Facciamo finire di cuocere insieme, tenendo tutto ancora 10 minuti sul fuoco. 

Mettiamo nel piatto e condiamo con olio e pepe.

La ricetta

Chi abita o frequenta il levante ligure non può non conoscere la "mescciùa", ricetta della minestra della Spezia.

Si tratta di un piatto povero, realizzato con cereali e granaglie che - durante le operazioni di carico e scarico - cadevano dai sacchi: venivano raccolti e cucinati da chi non aveva soldi e riusciva, così, a procurarsi un piatto abbastanza sostanzioso.

Chi abita o frequenta il levante ligure non può non conoscere la "mescciùa", ricetta della minestra della Spezia.

Si tratta di un piatto povero, realizzato con cereali e granaglie che - durante le operazioni di carico e scarico - cadevano dai sacchi: venivano raccolti e cucinati da chi non aveva soldi e riusciva, così, a procurarsi un piatto abbastanza sostanzioso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mescciùa", la ricetta della minestra spezzina

GenovaToday è in caricamento