menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi tradimento, la verità di Wanda Nara sulla rottura con Lopez

La telenovela che vede per protagonisti Maxi Lopez, da poco rientrato alla Samp, l'ex moglie Wanda Nara e Mauro Icardi si arricchisce di una nuova puntata

Sembrava che le sirene del gossip stessero finalmente per tornare a tacere, restituendo ai diretti interessati un po' di privacy. Ma la telenovela che vede per protagonisti Maxi Lopez, da poco rientrato alla Samp, l'ex moglie Wanda Nara e Mauro Icardi si arricchisce di una nuova puntata.

Finora l'opinione pubblica si è schierata a favore dell'ex Catania, abbandonato dalla moglie per un suo amico più giovane di nove anni. Tutti a dare contro a Wanda e Mauro, pensando che la vittima della situazione fosse Maxi.

Ora pare che il biondo argentino abbia qualche scheletro nell'armadio. Alcuni quotidiani sudamericani hanno pubblicato una mail inviata da Wanda a Maxi in cui la modella rinfaccia all'ex marito sette tradimenti.

«Come quando (...) in casa mia la donna di servizio che ti ha trovato con (...). Come quando con mia madre ti ho incontrato con delle p... nell’appartamento del tuo... e come testimoni ci sono tutti i tuoi compagni di squadra, che erano lì con te....».

Uno per uno Wanda ricorda al padre dei suoi tre figli gli episodi incriminati. I termini, piuttosto coloriti e per questo censurati, lasciano trasparire tutta l'amarezza per una situazione per lei insopportabile.

«Come quando ci hai lasciato a me e i tuoi figli in un hotel di Barcellona per scappare con un’altra donna...», «come quando ho dovuto parlare con quell’italiana (...) che mi raccontò di due anni fa e di quando ci sei andato a letto.... Hai smesso solo quando è nato nostro figlio, ma poi hai continuato a cercarla (ho le prove di questo). Mi dimenticavo della brasiliana che frequentavi quando (...). In tutti questi anni l’unica cosa che ho fatto è stata accudire i miei bambini, piangere, soffrire e provare a salvare la mia famiglia. Adesso è tutto finito».

Dove stia la verità nessuno lo sa se non i diretti interessati. Di certo l'unica cosa che interessa ai tifosi blucerchiati è che l'attaccante dimentichi presto questa storia e torni a far parlare di sé a suon di gol.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento