menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Vte arrivano le gru "giganti": 53 metri di altezza per navi da 20mila teu

Investimento da 80 milioni di euro nello scalo genovese «per adeguarsi al mercato». Ma i residenti del quartiere sono preoccupati per il possibile inquinamento estetico e acustico

Sono arrivate nel porto di Pra’-Voltri 4 delle 8 nuove, gigantesche gru da 20mila teu che dovrebbero rivoluzionare il traffico dello scalo genovese, consentendo di operare anche su giganti del mare come la ’Al Dhail' della compagnia araba Uasc, una nave con capacità di 15.500 teu arrivata nel capoluogo proprio oggi.

La 4 nuove gru (che a novembre saranno affiancate da altre 4) hanno un’altezza di 53 metri e un braccio lungo 70, oltre a un gancio in grado di sollevare 72 tonnellate di peso: un investimento pari a 80 milioni di euro voluto dalla Psa di Singapore per gestire navi che arrivano sino a 20mila teu, mai entrate in precedenza nel porto di Genova. E mentre da Gilberto Danesi, amministratore delegato del Vte-Psa, che questa mattina ha assistito all’arrivo delle gru via mare insieme con il presidente dell’Autorità Portuale, Giovanni Pettorino, e del predecessore, Luigi Merlo, arrivano parole di soddisfazione per il futuro dello scalo, dai residenti del quartiere si alza qualche protesta per l’impatto ambientale, acustico ed estetico che le gigantesche installazioni potrebbero avere sulla zona.

«Si tratta di un investimento necessario per restare dentro il mercato», ha fatto sapere Danesi, che ha sottolineato la necessità di adeguare le infrastrutture del porto alle navi sempre più grandi che transitano nel Mediterraneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento