menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La spiaggia di Voltri in un weekend dell'estate 2017

La spiaggia di Voltri in un weekend dell'estate 2017

Dalle spiagge ai laghetti, a ponente una "task force" contro bivacchi e feste

Dal primo giugno una squadra composta da Municipale, Capitaneria di Porto, Carabinieri e Polizia controlla il litorale nei weekend. Da inizio luglio controlli anche in val Varenna

Primo vero weekend d’estate in Liguria, e anche a Genova le spiagge sono state prese d’assalto. Soprattutto quelle del ponente, dove si trova il maggior numero di spiagge pubbliche e dove il Municipio, alla luce delle esperienze degli scorsi anni, ha deciso da questa stagione di potenziare i controlli per evitare che il litorale si trasformi in una “tendopoli” in cui bivaccare sino all’alba e in cui abbandonare poi rifiuti di ogni genere, dalla plastica ai resti dei falò passando per i contenitori di vetro.

Il primo passo è stato istituire e coordinare una “task force” composta da agenti di Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri e Capitaneria di Porto, entrata in servizio ai primi di giugno con il compito di pattugliare le spiagge il venerdì e il sabato, serate risultate più critiche: che si tratti di tende, fuochi, grigliate o abuso di alcol, le diverse forze dell’ordine si occupano di far applicare il regolamento a seconda delle competenze, impiegando il maggior numero di uomini possibile per controllare tutto il litorale.

«I controlli sono iniziati e, stando alle stime, sembra che il fenomeno sia diminuito rispetto allo scorso anno - spiega Matteo Frulio, assessore del Municipio Ponente con delega alla Sicurezza - L’invito ai cittadini resta comunque quello di segnalare sempre episodi di questo genere alla Municipale, che è allertata e preparata a intervenire. Nonostante il potenziamento dei controlli, dal punto di vista dell’organico la nostra delegazione resta carente, ed è possibile che un singolo episodio possa sfuggire: il contributo dei cittadini è fondamentale».

Accanto all’operazione “Spiagge sicure”, per i mesi estivi sono stati attivati anche controlli in val Varenna, nella zona dei cosiddetti “laghetti”, che nei weekend dei mesi più caldi vengono presi d’assalto diventando spesso sede di feste che proseguono sino a tarda notte, a volte degenerando in vere e proprie risse, come accaduto nell’estate del 2017. Proprio alla luce degli episodi avvenuti in passato, lo scorso venerdì in Prefettura si è tenuta una riunione cui hanno partecipato i rappresentanti del Municipio Ponente, il prefetto Fiamma Spena, l’assessore comunale alla Sicurezza, Stefano Garassino, e i sindaci dei Comuni delle Valli del Sol (Stura, Orba e Leira).

«Abbiamo chiesto che vengano potenziati i controlli nei fine settimana anche in quelle zone - conferma Frulio - Non soltanto in val Varenna, la zona più interessata dai bivacchi, ma anche in zona Acquasanta, dove gli episodi sono sporadici, ma si verificano. E alla luce della collaborazione con il Comune di Mele ci è sembrato giusto chiedere che anche quest’area venisse inclusa in quelle da tenere monitorata. Abbiamo trovato estrema disponibilità sia da parte del prefetto sia da parte del Comune, e a partire da luglio i controlli interforze dovrebbero spostarsi anche nell’entroterra».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento