menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusato di pedofilia minaccia di gettarsi dal campanile: salvato in extremis

L'uomo, un 37enne, è salito in cima alla chiesa di Nostra Signora del Soccorso e San Rocco e in evidente stato di agitazione ha provato a buttarsi. Provvidenziale l'intervento degli agenti delle Volanti, che l'hanno afferrato prima che potesse cadere

Attimi di paura giovedì pomeriggio a Pra', dove un uomo ha minacciato di gettarsi dalla cima di un campanile della chiesa di Nostra Signora del Soccorso e San Rocco, in via Pironi.

L’allarme è scattato a metà pomeriggio: l’uomo, un 37enne, ha approfittato delle impalcature per salire in cima al campanile, a 20 metri di altezza, da dove ha incominciato a urlare sostenendo di essere stato accusato ingiustamente di pedofilia nei confronti di una minorenne e per questo di avere perso la patria potestà del figlio.

Sul posto, allertati dai passanti, sono immediatamente intervenuti i poliziotti delle Volanti della questura, che sono a loro volta saliti sul campanile e hanno avviato una trattativa con il 37enne, che visibilmente agitato e in bilico su un tubo di ferro continuava a minacciare di gettarsi nel vuoto. All’arrivo dei Vigili del Fuoco, l’intervento è apparso da subito ancora più complicato: né la scala, né il cestello riuscivano a raggiungere l'altezza del campanile, e gli agenti si sono visti costretti a fare un cordone umano improvvisato, reggendosi per i cinturoni, per raggiungerlo.

La decisione dei poliziotti si è rivelata fondamentale per salvare la vita dell’uomo, che durante la trattativa si è sporto pericolosamente, di fatto incominciando a buttarsi nel vuoto: ad afferrarlo è stato proprio uno degli agenti, che aiutato dai colleghi è riuscito a trascinarlo lungo le impalcature verso la relativa sicurezza delle travi e da lì poi all’interno del campanile, dove ha continuato a dare in escandescenze.

Accompagnato a terra, è stato sedato dal personale medico presente e accompagnato all’ospedale Villa Scassi, dove è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento