Voltri, ad aprile il ripascimento della spiaggia: «Protezioni in mare più complesse»

In consiglio Comunale l’assessore Piciocchi ha fornito dettagli sulle tempistiche legate alla riqualificazione del fronte mare del quartiere

Partiranno ad aprile i lavori di ripascimento della spiaggia di Voltri, un intervento che dovrebbe durare circa un mese e che dovrebbe dunque consentire l’utilizzo del litorale entro l’inizio della stagione estiva.

Se ne è parlato in consiglio comunale, quando la consigliera comunale Lorella Fontana, quota Lega, ha affrontato l'argomento della spiaggia e anche quello delle barriere da attuare per proteggere la passeggiata Roberto Bruzzone che - con la sua pavimentazione in legno - era stata letteralmente devastata dalla furia delle onde nell'ottobre 2018. E, in seguito, si era dato il via a un ripascimento della spiaggia che però aveva suscitato diverse polemiche per il materiale utilizzato, giudicato dai cittadini inadatto. Per questo il Comune ha deciso di cambiare materiale.

«Consci delle problematiche dello scorso anno abbiamo pianificato con largo anticipo il ripascimento - ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici, Pietro Piciocchi -  Utilizzeremo materiali di cava, perché lo scorso anno era stata contestata proprio la provenienza del materiale utilizzato per il ripascimento. Abbiamo già acquisito la fornitura e potremmo già domani mattina avviare l’opera, ma avrebbe poco senso: lo avvieremo ad aprile, mese in cui inizierà anche la demolizione dell’edificio di calcestruzzo devastato dalla mareggiata dell’ottobre 2018».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più complessa, invece, la situazione degli interventi per proteggere spiaggia e lungomare dalle mareggiate: «La realizzazione delle opere di difesa a mare sono di competenza dell’Autorità di Sstema Portuale, che stiamo sollecitando - ha proseguito Piciocchi - Deve essere realizzata una diga e deve essere costruito un pennello in massi naturali a ponente della foce del torrente Leira. L’Autorità di Sistema Portuale ha in programma questi interventi per il 2021, ma siamo consapevoli di dover aumentare il nostro livello di pressione e lo faremo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento