Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Voltri / Via Don Giovanni Verità

Piscina di Voltri, Piciocchi: «Fine lavori a primavera 2022»

Per l'assessore ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi i ritardi sono dovuti alle tante varianti intervenute

«È uno degli appalti più importanti che stiamo seguendo». La giunta del sindaco Marco Bucci torna così a parlare della piscina Mameli di Voltri, rispondendo a un'interrogazione di Lorella Fontana (Lega Salvini premier) con la voce dell'assessore Pietro Piciocchi: «Si tratta di un’opera di quasi sei milioni di euro, perché stiamo intervenendo su tutto, a partire dalle fondamenta. In più, stiamo seguendo le indicazioni del Coni per omologarla e farla diventare una piscina che potrà ospitare importanti eventi sportivi». 

La nuova Mameli avrà infatti una vasca da 33 metri e spalti da 180 posti e stando a quanto dichiarato nel 2019 dall'allora assessore ai Lavori pubblici del comune di Genova, Paolo Fanghella, il nastro rosso si sarebbe dovuto tagliare entro il 2021.

Sul ritardo Piciocchi risponde che sono dovuti alle varianti intervenute e ora il traguardo per l'inaugurazione si sposta alla primavera del 2022, come già annunciato dall'assessore durante un sopralluogo lo scorso luglio e oggi riconfermato in consiglio comunale: «Ho chiesto di recuperare i ritardi dovuti alle tante varianti intervenute e centrare l’obiettivo della fine lavori nella prossima primavera».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina di Voltri, Piciocchi: «Fine lavori a primavera 2022»

GenovaToday è in caricamento