Voltri, al via il cantiere per la piscina Mameli

L’intervento è finanziato per un ammontare di 3 milioni e 600mila euro. Il cantiere durerà 2 anni

È stato aperto venerdì 28 febbraio il cantiere per la rifunzionalizzazione della storica piscina Mameli di Voltri: i lavori consentiranno l’omologazione CONI dell’impianto per ospitare gare di pallanuoto A1 maschile e gare di nuoto sui 25 m, entrambe a livello nazionale.

L’intervento è finanziato per un ammontare di 3 milioni e 600mila euro con i fondi assegnati dal “Patto per la Città di Genova”, sottoscritto nel 2016 tra l'allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi e l'ex sindaco Marco Doria.

La Mameli, costruita nel 1954, ha ospitato ben 5 squadre di pallanuoto per gli allenamenti, diventando un punto di riferimento per il mondo dello sport in acqua. Nel 2013 era stata chiusa poi per problemi economici della società sportiva che la gestiva, e per una questione di sicurezza legata alla presenza di amianto, e ha dovuto attendere anni prima di essere demolita.

Adesso, i lavori sono iniziati con alcune operazioni preliminari di ridefinizione del perimetro del cantiere e di verifica delle aree occupate. Si proseguirà poi con la demolizione dei bordi della vecchia piscina, per aumentare leggermente le dimensioni della futura vasca e con il consolidamento del terreno di fondazione.

L’amministrazione comunale, visti gli effetti delle mareggiate che nel 2019 hanno distrutto la passeggiata di Voltri, ha concordato con l’appaltatore la progettazione e la realizzazione di un significativo potenziamento delle fondazioni inizialmente previste, da realizzarsi con la tecnica del jet grouting. Tale intervento è stato ritenuto indispensabile in ragione della prossimità al mare. Eseguito il consolidamento del terreno potranno essere avviate le strutture in elevazione.

Il cantiere durerà complessivamente circa due anni, quindi durerà presumibilmente fino al 2022, con un lieve ritardo rispetto a quanto annunciato in precedenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono davvero molto lieto dell’avvio di questo cantiere che la cittadinanza attendeva da tempo – dichiara l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Genova Pietro Piciocchi – e ringrazio gli uffici perché sono ben conscio della complessità di questo intervento. Posso assicurare che si tratta di una delle opere più importanti in corso sulla città e che seguirò personalmente tutto lo sviluppo dei lavori per assicurare che il cronoprogramma sia rispettato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Coronavirus: sempre più casi a Genova, ipotesi coprifuoco in alcune zone

  • Coronavirus: in arrivo un nuovo Dpcm, sembra escluso il 'coprifuoco'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento