Voltri, incendio nella fabbrica Zinkal: esplode bombola di gpl

Vigili del fuoco impegnati dal pomeriggio con numerose squadre a causa della complessità dell'intervento

Un grosso incendio è divampato nel pomeriggio del 25 dicembre nella fabbrica Zinkal di via delle Fabbriche, sulle alture di Voltri.

L’allarme è scattato intorno alle 17, in seguito a un’esplosione udita da numerosi residenti ricondotta poi a un bombolone del gpl presente all’interno della struttura.

Le fiamme hanno attecchito anche a un’area boschiva nei pressi dell’azienda: la densa colonna di fumo nero, poco prima delle 18, era visibile anche da Arenzano. Non ci sarebbero feriti e nessuno era presente, stando a quanto riferito dai vigili del fuoco, all’interno dell’azienda. 

Sul posto numerose squadre dei vigili del fuoco per lo spegnimento dell’incendio e la messa in sicurezza del sito. Allertata anche Arpal per valutare l’impatto ambientale del rogo. I monitoraggi, ha spiegato in serata la Regione, sono risultati tutti negativi, anche il controllo strumentale della radioattività, e non sono stati rilevati inquinanti nell’aria, né in prossimità dell'incendio, né vicino alle prime case a valle.

Per quanto riguarda il torrente Cerusa, non c’è stata alcuna alterazione visibile, anche perché – spiegano i tecnici dell’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente ligure - non sono stati usati schiumogeni. Conclusa l’attività di monitoraggio, i tecnici di Arpal hanno fatto rientro in sede. -

Le origini dell'incendio non sono ancora confermate, ma potrebbe essere divampato da un mezzo parcheggiato all'interno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento