Volpara, residenti di nuovo assediati dai miasmi. Tursi: «Nel 2020 i lavori per un nuovo impianto»

Problemi in Valbisagno a causa degli odori insopportabili provenienti dall'impianto Amiu

Problemi nella zona della Volpara in Valbisagno a causa degli odori insopportabili provenienti dall'impianto Amiu che, col il caldo di questi giorni si sono trasformati in dei veri e propri miasmi, una situazione che si trascina da alcuni anni.

Da diversi giorni i residenti hanno fatto sentire, per l'ennesima volta, la propria voce e le loro rimostranze sono arrivate fino al consiglio communale di Genova grazie al consigliere di Forza Italia Guido Grillo, che ha chiesto all'amministrazione come intenda risolvere questo ormai annoso problema.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore ad ambiente e rifiuti Matteo Campora ha spiegato: «Questo problema si è verificato l’11 luglio e ci sono state parecchie segnalazioni sia alla Polizia Locale sia all’Assessorato, infatti siamo intervenuti con tempestività. C’è stato anche un accesso della Polizia Municipale alle 23 dell’11 luglio che ha verificato la presenza di forti emissioni maleodoranti provenienti dall’impianto. Il problema è stato poi risolto. Il giorno dopo sono andato a verificare di persona la situazione e, riguardo a quel giorno, è molto migliorata. Teniamo presente che si tratta comunque sempre di una struttura di trasferenza rifiuti. Ci sono state parecchi incontri, nel Municipio, con il comitato dei cittadini, il Comune e Amiu nel corso di questi mesi per trovare interventi per mitigare il problema. Il prossimo incontro è già fissato per il 20 luglio e comunicherò tutte le soluzioni che abbiamo messo in campo per limitare il problema degli odori. Noi abbiamo l’obiettivo a breve termine di limitare il disagio, ma la vera soluzione sarà la costruzione di un nuovo impianto che ridimensionerà l’uso della Volpara: contiamo di iniziare i lavori nel 2020».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

Torna su
GenovaToday è in caricamento