Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Scomparso dopo il lavoro, timori per le sorti di Vittorio Grieco: nel 2016 era stato vittima di un raggiro

L'uomo, 59 anni, è un dipendente di Amiu: martedì scorso ha timbrato l'uscita e da allora se ne sono perse le tracce. E dalle indagini emergono dettagli preoccupanti

Proseguono le indagini sulla scomparsa di Vittorio Grieco, il 59enne genovese dipendente Amiu di cui si sono perse le tracce nel pomeriggio dello scorso 25 settembre , uscito dal lavoro. E mentre i timori dei colleghi, dei parenti e degli amici crescono ora dopo ora, la procura ha aperto un fascicolo sul caso iniziando a scavare nel passato dell’uomo e trovando alcuni punti oscuri.

Stando a quanto appreso, nel 2016 Grieco aveva sporto denuncia alla polizia sostenendo di essere stato vittima di un raggiro, e spiegando di essere stato convinto da un conoscente a firmare alcuni documenti per intestargli un conto corrente su cui erano accreditati 250mila euro. 

La segnalazione era arrivata in procura, ed erano partite le indagini per accertare le modalità del raggiro ed eventuali responsabili. Lo scorso agosto Grieco, che a Genova vive solo e che da anni ormai lavora in Amiu ed è da tutti conosciuto come un uomo «profondamente buono - confermano gli amici - molto gentile, riservato, ma facilmente condizionabile», si era anche sottoposto a una perizia psichiatrica per accertare il suo stato mentale, depositata proprio nei giorni scorsi. 

Agli appuntamenti con il legale, Grieco si è sempre presentato regolarmente senza manifestare particolari preoccupazioni, come confermato anche dai colleghi e dai conoscenti. L'ultimo suo avvistamento, come detto, risale al pomeriggio di 25 settembre, quando ha timbrato il cartellino, è uscito diretto verso la fermata del bus, come al solito, ed è sparito nel nulla.

I carabinieri stanno indagando sulla scomparsa (del caso è stato informata anche la produzione del progrmma tv "Chi l'ha visto"), disponendo anche il controllo del telefono di Grieco per tentare di risalire ai suoi ultimi contatti e movimenti: non è esclusa nessuna pista, si indaga sia in ambito familiare sia lavorativo. Amici e colleghi già ascoltati, che hanno ripetutamente sottolineato come l’uomo fosse molto abitudinario e poco propenso a sparire all’improvviso, hanno negato che fosse depresso o che abbia mai manifestato l’intenzione di togliersi la vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso dopo il lavoro, timori per le sorti di Vittorio Grieco: nel 2016 era stato vittima di un raggiro

GenovaToday è in caricamento