Cronaca

Un anno di botte, furti e violenze sessuali sulla compagna: arrestato 56enne

L’uomo aveva soggiogato la compagna a forza di violenze, tanto da spingerla a giustificarlo per quanto subiva. I poliziotti del Commissariato Centro sono riusciti a interrompere la spirale distruttiva

Un anno di violenze  psicologiche, fisiche, sessuali e anche economiche, un anno di abusi giustificato dall’abuso di alcol e droghe,  ma soprattutto da quello che credeva fosse amore. Un amore che le è costato, nel corso dei mesi, un ricovero per costole e anca fratturata da bastonate e il furto del reddito di cittadinanza, sua unica fonte di sostentamento.

La storia dell’ennesima donna vittima di violenze e abusi l’hanno ricostruita i poliziotti del commissariato Centro di Genova, che mercoledì pomeriggio hanno arrestato in piazza Matteotti un 56enne genovese con l’accusa di maltrattamenti famigliari, lesioni aggravate e violenza sessuale.

Il primo intervento della polizia risale all’agosto scorso: gli agenti, una volta intuita la situazione, si erano subito attivati per supportare la donna, sempre più preoccupati nel vedere gli abusi crescere d’intensità.

Gli elementi raccolti nel corso dei mesi sono quindi stati presentati al magistrato di turno, che ha firmato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: mercoledì pomeriggio i poliziotti hanno rintracciato il 56enne in piazza Matteotti, lo hanno arrestato e traferito nel carcere di Pontedecimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di botte, furti e violenze sessuali sulla compagna: arrestato 56enne

GenovaToday è in caricamento