«Picchiata e violentata in un appartamento di Certosa», indagini della polizia

A denunciare la violenza una trentenne di origini lituane, arrivata al Galliera sabato pomeriggio in stato di choc

«Mi hanno violentata»: è la terribile dichiarazione resa da una giovane di circa 30 anni che sabato pomeriggio è arrivata al Galliera sotto choc, un caso su cui indaga la Squadra Mobile genovese.

La donna, una cittadina lituana, ha riferito ai medici del Galliera di essere stata costretta a subire un rapporto sessuale in un appartamento di Certosa. L’aguzzino sarebbe un uomo italiano, che l’avrebbe picchiata e minacciata prima di abusare di lei. 

I fatti, stando alle prime ricostruzioni, sarebbero avvenuti tra giovedì e venerdì, ma lo stato mentale e fisico della donna richiede particolare cautela nelle indagini. Gli investigatori stanno approfondendo le dichiarazioni della donna ascoltando anche eventuali testimoni, un’indagine che si sviluppa in parallelo con un altro caso di stupro, questa volta ai danni di una ventenne violentata dopo una serata trascorsa in una discoteca della Foce, che ha portato a due arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento