Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Picchiò e violentò la figlia minorenne: arrestato in aeroporto

I fatti risalgono al 2009, quando l'uomo fu accusato di violenza e lesioni ai danni della figlioletta e fuggì all'estero prima della condanna. Rientrato in Italia, è stato fermato dagli agenti della Mobile e trasferito in carcere

Nel 2009 aveva violentato la figlia minorenne per poi fuggire all’estero: per questo è finito in manette un 43enne di origini peruviane, fermato dagli agenti della squadra Mobile al suo rientro all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova.

I fatti risalgono a 6 anni fa, quando l’uomo era stato denunciato per molestie ai danni della figlioletta. Condannato lo scorso marzo dal tribunale a 7 anni di reclusione per i reati di “violenza sessuale aggravata e lesioni aggravate”, era tornato in Perù prima dell’emissione della sentenza di condanna.

Rientrato in Italia, il 40enne è stato quindi intercettato all’aeroporto dalle forze dell’ordine che hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione disposto dal tribunale e trasferito nel carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiò e violentò la figlia minorenne: arrestato in aeroporto

GenovaToday è in caricamento