rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Villa Scassi, menù di Capodanno speciale per i pazienti: "Grazie alla generosità dei commercianti"

L'iniziativa della Asl 3 genovese nel reparto di psichiatria, per il secondo anno consecutivo nel pieno rispetto delle norme anti covid

Pranzo di Capodanno speciale per i pazienti del reparto di psichiatria dell'ospedale Villa Scassi della Asl 3 genovese, nel pieno rispetto delle norme anti covid. Grazie alla generosità di alcuni ristoratori e negozianti sarà infatti servito uno speciale menù con i prodotti e i dolci della tradizione, un'iniziativa che andrà in scena per il secondo anno consecutivo.

Dall'antipasto al dolce e alla frutta secca tipica di ogni festa, grazie all'idea venuta all'infermiera Sonia Ricciu del Servizio psichiatrico di diagnosi e cura del Villa Scassi, promossa e supportata da Rocco Luigi Picci, direttore della S.C. Salute Mentale distretto 10 e da Maria Caterina Poggi, coordinatore infermieristico dell'Spdc dell'ospedale. Sabato primo gennaio 2022 sarà quindi servito ai pazienti del reparto un pranzo con affettati, ravioli 'al tuccu', arrosto con patate, torta paradiso e l'immancabile frutta secca e fresca, tipica di ogni festa. Il menù sarà preparato grazie ai prodotti donati da alcuni negozi e ristoranti genovesi: Dalf carni, trattoria dei Cacciatori, panificio Crumbit e ortofrutta da Bigi. 

L’iniziativa, come detto, è nata nel 2020 su iniziativa di Sonia Ricciu, collaboratrice professionale sanitaria infermiera presso l'Spdc del Villa Scassi, che racconta a Genova Today: "L'idea mi è venuta lo scorso anno e ho trovato subito grande disponibilità da parte di ristoratori e negozianti, che hanno aderito e donato con entusiasmo. Quest'anno abbiamo quindici pazienti ricoverati nel reparto, sarà una bella occasione di condivisione nel nuovo padiglione in cui abbiamo traslocato da poco, un pranzo di Capodanno insieme ai nostri pazienti e ai colleghi, con la tavola imbandita a festa e i colori del Natale. Il nostro è un reparto dove si lavora molto in equipe e dove sono importantissime le relazioni personali, cercheremo di regalare un sorriso anche domani, stando tutti insieme. Ci tengo a ringraziare, oltre ai negozianti, anche il primario Rocco Luigi Picci e la caposala Maria Caterina Poggi che hanno appoggiato da subito la mia iniziativa occupandosi di tutte le questioni burocratiche, e poi tutti i colleghi che hanno dato una grande mano nella realizzazione pratica".

Laura Bigini, titolare di ortofrutta da Bigi, aggiunge: "L'unione fa la forza, nella speranza di donare qualche sorriso alle persone ricoverate in un reparto difficile. Insieme ad altri colleghi abbiamo aderito a questa iniziativa, personalmente non per sentirmi dire 'brava', ma perché questo possa essere d’incoraggiamento per tutte le persone che hanno voglia di aiutare il prossimo. Attraverso il mio negozio ho deciso di organizzare, nel 2022, raccolte solidali per le persone bisognose e anche per i canili. Ognuno di noi, nel suo piccolo, può provare a regalare un sorriso a chi è meno fortunato".

Qui le altre notizie del giorno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Scassi, menù di Capodanno speciale per i pazienti: "Grazie alla generosità dei commercianti"

GenovaToday è in caricamento