Minaccia medico del pronto soccorso, giovane denunciato

Un 22enne genovese, con pregiudizi di polizia, è stato denunciato per minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato per aver preso a calci una porta presso l'ospedale Villa Scassi

Alla presenza dei carabinieri del Nucleo Radiomobile, ha minacciato il medico di guardia e ha danneggiato una porta, colpendola con un calcio.

È successo nel corso della mattinata di martedì 9 giugno 2020 all'interno del pronto soccorso dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonista della vicenda un giovane, in stato di alterazione psicofisica, identificato in un 22enne genovese, con pregiudizi di polizia, che è stato denunciato per minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento