menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestri Ponente, restyling per Villa Rossi: nuovi spazi per cani e bambini

Sopralluogo di Comune e Municipio nel parco cittadino, da tempo al centro delle richieste di manutenzione dei residenti. Tra le idee, la realizzazione di un'area giochi inclusiva intitolata a Samuele Cavallaro

Sos dei residenti di Sestri Ponente per le condizioni in cui versa il parco di Villa Rossi Martini, una delle aree verdi maggiormente frequentate nel quartiere. E proprio per osservare da vicino la situazione, e prendere eventuali provvedimenti, nel pomeriggio di lunedì diversi rappresentati di Comune e Municipio hanno effettuato un sopralluogo insieme con i referenti del nuovo Comitato Sicurezza Sestri Ponente, associazione di cittadini che si è costituita proprio con l’idea di partecipare attivamente alla riqualificazione del territorio. 

Il bilancio del sopralluogo è stato positivo: dal confronto tra istituzioni - all’iniziativa hanno partecipato il presidente e il vice presidente del Municipio Medio Ponente, gli assessore comunali Stefano Garassino e Matteo Campora e alcuni responsabili di Aster - e cittadini è nato un piano di restyling di Villa Rossi che riguarda illuminazione, manutenzione, spazi dedicati allo sport e area canina.

Scendendo nel dettaglio, l’idea sarebbe quella di ampliare l’area di sgambo per i quattro zampe prevedendo un secondo accesso, di installare canestri da basket e porte da calcio nella zona dell’ex laghetto, di ripristinare la pista di pattinaggio e di ricavare nuovi servizi igienici per i frequentatori. 

Dal punto di vista della manutenzione, tra i punti critici ci sono siepi e aiuole incolte, ringhiere crollate a causa della caduta di alberi (di cui restano ancora i tronchi) e la scarsa illuminazione in alcune zone, tutte situazioni di cui si occuperà Aster, in accordo con il Municipio.

Un parco giochi inclusivo in memoria di Samuele Cavallaro

Tra le novità anticipate, anche la realizzazione di un parco giochi inclusivo attrezzato con strutture che vanno incontro alle esigenze di bambini con disabilità motorie.

A promuovere l’iniziativa, e a raccogliere fondi, è stata l’associazione Samuele Cavallaro Onlus, nata nel 2015 dopo la morte improvvisa di Samuele, 15enne sestrese, a causa di una leucemia fulminante. Un grande dolore per tutta Sestri, attenuato dalla presenza di un’area dedicata al gioco e alla spensieratezza nel cuore del quartiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento