Villa Imperiale, al via il restyling anche grazie agli studenti del Marsano

Dopo la raccolta fondi organizzata per acquistare nuovi attrezzi, gli studenti sono pronti ad affiancare Aster e l’ufficio Verde Pubblico per riqualificare il parco di San Fruttuoso

Dove non arriva la pubblica amministrazione, arrivano i cittadini. Nello specifico, quello di San Fruttuoso (e non solo), che per riqualificare uno degli spazi verdi del quartiere hanno deciso di dare una mano a Marco Corzetto, docente dell’istituto agrario Marsano, e ai suoi studenti, decisi a occuparsi a titolo gratuito e volontario dell’area.

Per i ragazzi del Marsano, infatti, è stata organizzata una raccolta fondi per l’acquisto di attrezzi da utilizzare durante l’attività di manutenzione, un’iniziativa che ha consentito di raccogliere circa 400 euro, il doppio rispetto alla cifra prefissata, 150 dei quali versati dal Municipio Bassa Valbisagno: «Alcuni mesi fa ho creato un progetto scolastico che porterebbe gli studenti dell'Istituto agrario Marsano di Molassana, alcune centinaia di volenterosi ragazzi, a svolgere attività pratica all'interno di Villa Imperiale - aveva scritto a gennaio Corzetto - Questi ragazzi avrebbero modo di affinare le proprie competenze fornendo un servizio civico impagabile. Il progetto è ormai pronto da tempo, i ragazzi aspettano con impazienza, la scuola ha già dato disponibilità a dare inizio alle attività. Mancano solo le firme dei dirigenti comunali».

Le firme, alla fine, sono arrivate, ma all’appello mancavano ancora fondi che consentissero agli studenti di acquistare l’attrezzatura necessaria. E la raccolta avviata su Facebook - “Il Marsano per Villa Imperiale” - ha consentito al progetto di fare un ulteriore passo avanti: consegnati i soldi, il docente è stato in grado di reperire gli strumenti e da parte del Comune, in consiglio comunale, è arrivata la conferma dell’avvio della collaborazione.

«Abbiamo firmato la convenzione con il Marsano perche gli studenti possano svolgere un’attività di collaborazione che si interromperà con la fine anno scolastico e ricomincerà a settembre, con quello nuovo - ha confermato l’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Fanghella - È un’ottima risorsa, perché si tratta di ragazzi molto preparati e volenterosi che sono certamente un valore aggiunto, come hanno dimostrato anche durante Euroflora e in altre occasioni. Si occuperanno della pulizia e della rimozione dei rifiuti». 

Fanghella ha proseguito spiegando che il progetto è stato avviato in autonomia, e che procede di pari passo con le attività che Aster ha da poco iniziato nelle zone limitrofe a quelle in cui agiscono gli studenti, con potature e pulizia delle piante infestanti:  «Siamo entrati nella fase b dell’opera che abbiamo già avviato in diverse aree verdi della città - ha sottolineato l’assessore - Villa Imperiale vi rientra, è già stata avviata l’attività di manutenzione. L’ufficio Verde Pubblico del Comune ha messo a disposizione alcuni strumenti per gli studenti, ma la loro attività rientra tra quelle didattiche ed è la scuola a dover fornire il materiale. Vogliamo comunque approfondire e portare avanti a lungo termine questa collaborazione».

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento