menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe e carro attrezzi, vigili accerchiati e insultati dai motociclisti

Duro faccia a faccia fra una cinquantina di motociclisti inferociti e alcuni agenti di polizia municipale, intervenuti in via Petrarca per far rimuovere alcuni scooter, che ostruivano il passaggio di un'auto con a bordo un disabile

Per placare gli animi sono dovuti intervenire polizia, carabinieri e Guardia di finanza. Tutto è iniziato con l'arrivo di alcuni agenti della polizia municipale in via Petrarca. Mentre gli agenti stilavano i primi verbali per divieto di sosta a carico di numerosi motorini parcheggiati al di fuori dei limiti, è montata la protesta.

Una cinquantina di persone ha accerchiato i vigili iniziando a insultarli. Un ragazzo è passato dalle parole ai fatti e, aiutato da alcuni amici, ha tirato giù di peso il proprio motorino, già caricato sul carro attrezzi.

Il parcheggio di via Petrarca, a due passi da piazza De Ferrari, è preso d'assalto dai guidatori di moto e scooter che si recano in centro. I parcheggi sono quasi sempre tutti pieni, per questo c'è stato perfino un periodo in cui alcuni giovani di colore si offrivano come parcheggiatori in cambio di qualche spicciolo.

Ma a volte per fare presto in molti finiscono per parcheggiare in mezzo alla strada. Come sempre per la dabbenaggine di alcuni ci rimettono tutti. I vigili sono intervenuti in via Petrarca perché ormai era quasi impossibile passare. Un'auto con un disabile a bordo infatti si è trovata imbottigliata.

L'arrivo dei 'cantuné' non è passato inosservato e in breve si è sparsa la voce fino all'accerchiamento. La serata si è conclusa con due denunce, dieci multe per divieto di sosta e due scooter portati via con il carro attrezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento