menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bisogna fare cassa, ai vigili la richiesta di staccare più multe

La necessità nasce dai mancati introiti del 2018 causati dal crollo del ponte Morandi e dall'impiego della maggior parte degli agenti nelle criticità collegate al collasso del viadotto

Dopo l'Epifania, aggiornando il consueto contenitore con le postazioni autovelox della settimana, ci siamo resi conto di come i controlli fossero d'improvviso aumentati, per non dire duplicati rispetto al solito. Sono bastati pochi giorni per rendersi conto che non si trattava di un caso isolato. Dal comando della polizia municipale di Genova sono arrivate le linee guida per i vigili per il 2019 e l'imperativo è fare più multe.

La necessità nasce dai mancati introiti del 2018 causati dal crollo del ponte Morandi e dall'impiego della maggior parte degli agenti nelle criticità collegate al collasso del viadotto. Tursi intende incassare almeno due milioni di euro in più rispetto all'anno appena concluso.

Tolleranza zero dunque verso tutte quelle infrazioni, che possono dare vita a incidenti stradali, quali eccesso di velocità, guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o l'uso del telefono cellulare al volante senza l'utilizzo di auricolari o vivavoce.

«Chiediamo scusa ai genovesi che dovranno far aumentare il numero di violazioni per farci raggiungere gli obiettivi che ci hanno dato nel 2019, non siamo esattori» dichiara Claudio Musicò, segretario del Diccap, il sindacato che ha organizzato il recente sciopero dei vigili, con adesioni intorno al 95 per cento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento