Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

La protesta: il "venerdì nero" dei lavoratori della Rinascente | Video | Foto

Presidio con protesta - tra striscioni, cori e fischietti - davanti alla sede del grande magazzino in via Vernazza, proprio nel giorno del Black Friday

Non è il Black Friday degli amanti dello shopping: quello dei lavoratori della Rinascente è un vero e proprio "venerdì nero", con presidio, protesta, striscioni, cartelli e fischietti davanti alla sede del grande magazzino in via Vernazza.

A comunicare lo sciopero di venerdì pomeriggio erano state le associazioni sindacali, che puntano il dito contro le dichiarazioni che il gruppo rinascente aveva rilasciato pochi mesi prima di annunciare la chiusura: «A luglio l'azienda aveva dichiarato un fatturato in crescita del 3,8% su base annua, un aumento del volume delle vendite, la riduzione della passività e l'impegno a proseguire l'attività a Genova. Invece a 5 mesi da quell'incontro è stato comunicato direttamente ai dipendenti genovesi riuniti in plenaria la chiusura entro un anno del punto vendita».

Lavoratori Rinascente: «Sciopereremo, vogliamo un confronto immediato»

«Vogliamo avere un tavolo di confronto sia con l'amministratore delegato di Rinascente, sia con il governatore della Regione e con il sindaco della città - spiegano i rappresentanti dei sindacati - non è possibile permettere a un'azienda che ha lucrato sui sacrifici dei lavoratori di andarsene da questa piazza. Questo è solo il primo di una serie di scioperi»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta: il "venerdì nero" dei lavoratori della Rinascente | Video | Foto

GenovaToday è in caricamento