Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Il Muro delle Bambole, Genova contro la violenza sulle donne

Video tratto dal profilo Facebook dell'assessore regionale alle Pari Opportunità Ilaria Cavo

 

È stato inaugurato oggi pomeriggio in piazza De Ferrari, nell'ambito della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, il Muro delle Bambole.

Bambole e palloncini arancioni per dire "no" alla violenza di genere e rompere il muro del silenzio che circonda questo fenomeno, un simbolo per l'impegno di tutti a non dimenticare.

Nel 2016, al mese di novembre, sono state 752 le donne che si sono rivolte ai 7 centri antiviolenza di tutta la Liguria (in calo rispetto al 2015 quando, nell’arco dei 12 mesi, erano state 1121): 551 hanno partecipato ad almeno il primo colloquio di approfondimento e 405 sono state effettivamente prese in carico. Anche quest’anno la fascia di età prevalente è quella fra i 35 e i 50 anni. Circa il 65% è di nazionalità italiana, per la maggior parte con un titolo di studio medio alto.

In tutti i casi è presente una violenza di natura psicologica mentre nella metà dei casi la violenza è fisica. Anche la violenza economica è diffusa, mentre altre forme di violenza, come lo stalking o la violenza sessuale, risultano meno frequenti. Solo un terzo delle donne che si rivolgono ai centri riferisce di aver denunciato i fatti all’autorità competente. L’autore è quasi sempre il partner o ex partner (70% dei casi).

muro bambole-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento