rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Ponte Morandi, anche Vicenza ricorda le vittime con 43 alberi

Il comune vicentino ha deciso di ricordare il suo concittadino Vincenzo Licata, che ha perso la vita nel crollo del Morandi, piantando in un parco 43 alberi per ricordare le vittime della tragedia

Domenica 13 marzo a Vicenza si svolgerà la cerimonia di piantumazione di 43 alberi per ricordare le vittime del crollo del viadotto sul Polcevera, avvenuto nell'agosto del 2018. Il luogo scelto dall'amministrazione comunale è il parco della Pace.

Questa iniziativa sarà proposta ad ognuna delle città di origine delle persone vittima della tragedia del Morandi, un modo per celebrare il ricordo di coloro che hanno perso la vita.

Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, ha commentato così l'iniziativa:

"Siamo orgogliosi di dare il via ad un percorso che si snoderà tra le città delle vittime del crollo per fare memoria di un fatto gravissimo, causato dall'incuria dell'uomo, che non si deve mai più ripetere. Il nostro pensiero andrà ai morti di quella tragedia, ma anche a tutte le vittime civili e militari del conflitto in atto in Ucraina".

Anche il consigliere comunale Roberto Cattaneo ha sottolineato l'importanza di questa iniziativa: "Dopo il dramma di Genova tra le nostre due città si è subito stretto un particolare legame che rinsalderemo domenica".

Alla cerimonia di piantumazione degli alberi parteciperà anche un gruppo di alunni delle classi quinte delle scuole primarie di via Prati, Ghirotti e Polegge.

L'assessore all'istruzione Cristina Tolio ha spiegato così la presenza dei bambini alla piantumazione: "Abbiamo voluto che i nostri bambini fossero protagonisti con i compagni genovesi di questo momento di consapevolezza civica e di rinascita".

Nel parco della Pace di Vicenza saranno piantati 15 frassini, 15 salici e 13 pioppi, alti circa un metro e mezzo. Sarà presente anche il Comitato ricordo vittime ponte Morandi che posizionerà una targa commemorativa.

Intanto a Genova prosegue il processo per accertare le responsabilità per il crollo del viadotto, nel quale sono imputate 59 persone oltre alle società Aspi e Spea.

Nell'udienza preliminare che si sta svolgendo al Tribunale di Genova, dopo gli interventi dei pubblici ministeri è arrivato il momento per i legali degli imputati di esporre le proprie difese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Morandi, anche Vicenza ricorda le vittime con 43 alberi

GenovaToday è in caricamento